Nuove elezioni, soliti abusivi

La “legalità” è un pilastro nei programmi politici dei nostri giorni. Eppure, ad ogni competizione elettorale c’è chi della legalità se ne infischia, da una parte candidando indagati e pregiudicati,  dall’altra appestando le nostre città con le affissioni abusive.
Ed a Giovinazzo, così come nel resto d’ Italia, il fenomeno sembra non abbia mai fine, anche quando i rispettivi responsabili della campagna elettorale   si ergono a paladini della legalità e del decoro urbano.
Tale comportamento è ormai ritenuto normale ed insignificante, sia da chi lo compie sia da chi dovrebbe vigilare per evitarlo. Appena un anno fa ci siamo ritrovati nella stessa situazione, denunciando questi episodi alle autorità competenti le quali   non hanno in alcun modo applicato la legge. Le affissioni fuori gli spazi previsti  sono regolamentate dall’ art. 8 della legge 212/56, che  prevede  una sanzione amministrativa fino a 1032,00€ per ogni UNITA’ abusiva, nonché  il recupero delle spese sostenute dal Comune per le rimozioni,addebitato all’esecutore materiale o al committente responsabile.
Ed è quindi piuttosto  chiaro quanto tale sanzione, se applicata,  possa disincentivare questa ignobile  pratica.
Tra i vari casi di abusivismo,oltre Forza Italia e NCD,  quest’anno è il PD a vincere la competizione.
Oltre le classiche affissioni che occupano gli spazi altrui, in questi giorni stanno pubblicizzando un  evento che si terrà domani 21 maggio, affiggendo la loro locandina con simbolo in bella vista un po ovunque, nelle vetrine delle attività  commerciali, negli spazi pubblici, ecc.,  in palese violazione della circolare 17/2014 della Prefettura di Bari la quale, in ottemperanza all’ art. 6 della legge 212/56, vieta  nei 30 giorni antecedenti le elezioni, la propaganda elettorale  figurativa  a carattere fisso in luogo pubblico.
Anche questa volta, tali violazioni verranno prontamente denunciate, nella speranza che si decida una volta per tutte di dare un giro di vite a questa situazione che per quanto possa sembrare banale, rappresenta  fedelmente quale sia il grado di integrità morale e il rispetto delle regole di questi partiti e dei loro responsabili, ormai incapaci di adempiere anche alle più semplici norme di civiltà.

Giovinazzo Cinque Stelle

 

Immagine

La vetrina di un negozio

Immagine

Parco Scianatico

10371478_10202954486096928_5105375879312677187_n

Una plancia qualsiasi..

Annunci

Pubblicato il 20/05/2014 su Comunicati Stampa, Vergogne italiane. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...